Miriam
When the gusts came around to blow me down, I held on as tightly as you held onto me...
theme by
meistens
"Ritorno da Hélène Lagonelle. Si è buttata su una panchina e piange perché crede che lasci il pensionato. Mi siedo accanto a lei. Sono sopraffatta dalla bellezza del suo corpo appoggiato contro il mio. È un corpo sublime, libero sotto il vestito, a portata di mano. Seni come quelli non li ho mai visti. Non li ho mai toccati. È impudica Hélène Lagonelle, e non se ne accorge, va in giro nuda nei dormitori. Una delle cose più belle che Dio abbia creato è il corpo di Hélène Lagonelle, incomparabile, con quel suo equilibrio tra la statura e i seni sporgenti che sembrano esistere per sé soli, separati dal corpo. Nulla è più straordinario di questa rotondità dei seni portati come un accessorio e offerti alle mani altrui."

Vendredi, Revs online, June 2014.

À bout de souffle - Jean-Luc Godard

When one truly loves someone, one doesn’t have to know them well to be sure, Georgiana. One feels it right away.

(Fonte: cinescoope, via cinescoope)

saydox:

blueisthecolourofemmashair:

@leaseydoux_genuine


Q: How do you identify Léa S?
A: By looking at her back.

natalia vodianova by jane mcleish kelsey.

(Fonte: faessbender)

allasianflavours:

swastika cross on a roof at Senso-ji temple, Asakusa, Tokyo, Japan by Alex_Saurel
fohk:

The Reader (2008)

anneevans:

Sing to the Mountain by Elephant Revival

efemero-caos:

dalizzurd:

Sea Green, See Blue | Jaymay

I miss it all, so I guess I lose


Interior View of the Winter Mosque of the Masjid-i-Shah
Isfahan, Iran; Completed in 1629